Posizone & Distanza

 



Mazara del Vallo... Città di mare, posta nella parte meridionale della provincia di Trapani, da sempre crocevia di popoli e culture, la città di Mazara del Vallo ha vissuto un periodo di grande splendore con la dominazione araba prima e quella normanna dopo. Proprio qui nella Metà del 827 d.C. approdarono le navi arabe alla conquista della Sicilia. E qui gli Arabi costruirono eleganti palazzi e moschee, trasformando la capitale di una delle tre valli in cui divisero la Sicilia, la Val di Mazara appunto, in una delle città più importanti della Sicilia: una città che sprigionava splendore, fervore culturale e benessere economico da ogni angolo. Ma poi arrivarono i Normanni e distrussero tutto: poco o niente rimane oggi a Mazara a testimonianza di tanta gloria. Ma se i Normanni distrussero, e anche vero che la ricostruirono, a loro gusto e piacere. In epoca normanna venne istituito il Vescovato di Mazara e venne anche costruita la Cattedrale. Il suo aspetto attuale è tuttavia stato modificato nel tempo: dell' opera normanna sono rimasti solo le mura del transetto. Su tutto il resto fa bella mostra il sontuoso proliferare barocco, con decorazioni, intrecci e ricami da lasciare senza fiato. L'interno, diviso in tre navate da colonne che sorreggono volte a crociera, conserva numerose opere d'arte. Tra queste, anche la cinquecentesca Trasfigurazione di Antonello Gagini di fattura arabo-normanna, invece l'elegante e particolare chiesa di S. Niccolò Regale a pianta quadrata con cupola centrale e coronamento a merli stondati. Alle spalle della Cattedrale, Piazza della Repubblica è il centro della vita religiosa. I palazzi del XVIII sec. circondano la statua centrale di San Vito, patrono della città . Sulla piazza si affacciano anche il Palazzo vescovile, con cortile e loggiato, ed il Seminario dei Chierici, con portico e loggiato.

Vanto della città... una statua bronzea, a grandezza naturale, raffigurante un Satiro danzante, ripescato nelle acque del Canale di Sicilia e oggi conservato nella chiesa sconsacrata di Sant'Egidio. Il satiro, probabilmente parte di un gruppo più ampio, raccolto durante una frenetica danza dionisiaca, fermata in un movimento elegante e sensuale che svela la notevole abilità dell'artista.

Satiro Satiro Satiro

Poco lontano dalla città , si trova la Riserva Naturale Integrale del Lago Preola e Gorghi Tondi. Immersa in una vallata che la sottrae ad occhi indiscreti, la riserva è costituita da una serie di piccoli laghi che complessivamente ricoprono un'area di 335 ettari, che da Mazara del Vallo si spinge verso Torretta Granitola rimanendo parallela alla costa per circa un 1 km. Da Mazara è facile raggiungere tutti i luoghi più belli e più importanti della provincia di Trapani: Marsala, Trapani e Erice da un lato e la Valle del Belice dall'altro. Da un lato dunque l'antica Lylibeo, famosa in tutto il mondo come patria del vino Marsala, con un centro storico di particolare rilievo e diverse testimonianze archeologiche di pregio. Poco più in là , Trapani con l'elegante centro storico, impreziosito da chiese e palazzi in memoria del suo nobile passato e, sulla cima del Monte San Giuliano, Erice, grazioso paesino che ha ben conservato il suo assetto medievale, con le stradine acciottolate e i belvedere che si aprono su paesaggi mozzafiato. Dall'altro lato, invece Castelvetrano, Selinunte e tutta la Valle del Belice, comprese Salemi e Gibellina.
Il grande parco archeologico di Selinunte merita certamente una visita. Non potete andar via senza aver visto i grandiosi templi di una delle città greche più ad occidente, tra le più ricche e potenti. Ma queste, in fondo, sono solo alcuni nomi. La provincia di Trapani è piuttosto piccola ma ricca di storia, arte e cultura: nel giro di pochi chilometri troverete tante storie da ascoltare, tanti luoghi da vedere e tanti sapori da provare.